Cos’è il centro di smistamento hub

Cos è il centro di smistamento hub

Il centro di smistamento hub è un punto nevralgico per il processo logistico delle consegne, per il quale passano tutti i pacchi spediti sia dai privati che dalle aziende, prima di arrivare nelle mani del destinatario. Infatti, dal punto di vista della logistica sarebbe impossibile organizzare un viaggio in cui il corriere passa direttamente dal mittente al destinatario, e per questo il percorso di ogni singolo collo si compone di varie tappe intermedie in centri logistici di smistamento, dai quali viene spedito alle varie sedi locali che organizzano le spedizioni dirette al destinatario.

Dunque, il centro di smistamento hub è una struttura che gestisce le spedizioni di pacchi in transito, smistandole verso le sedi locali per l’area geografica di riferimento, che organizzerà poi i mezzi dei corrieri per la consegna a domicilio o presso un punto di ritiro dell’azienda di spedizione scelta.

Il lavoro svolto dai centri di smistamento hub è essenziale affinché sia possibile organizzare le spedizioni nei tempi previsti, e per questo motivo ci si avvale di sistemi automatizzati molto sofisticati, che fanno in modo che il processo sia privo di errori e il più rapido possibile.

I centri di smistamento hub nazionali e internazionali

A seconda della tipologia di spedizioni che gestiscono, i centri di smistamento hub possono essere sia nazionali che internazionali. Da questo si può evincere che le consegne nazionali ed internazionali hanno delle tappe e delle pratiche diverse, e infatti nei centri di smistamento hub internazionali vengono anche effettuate tutte le eventuali pratiche di sdoganamento, e per facilitare il processo logistico spesso i centri internazionali si trovano nei pressi degli aeroporti, o addirittura al loro interno.

Nei centri di smistamento hub internazionali, quindi, i pacchi vengono processati, smistati ed indirizzati verso le diverse zone di destinazione, dove arriveranno ai relativi centri di smistamento hub del Paese e, come accade per le consegne effettuate all’interno del territorio italiano, verranno spediti alle varie sedi locali che ne organizzeranno la consegna al destinatario secondo le tempistiche e le modalità previste dal servizio scelto.

I centri di smistamento hub nel tracking delle spedizioni

Quando si controlla lo stato della propria spedizione attraverso i servizi di tracking messi a disposizione dai corrieri, può accadere di trovarsi di fronte alla dicitura centro smistamento hub – in transito o simili, e da quello che sappiamo ora possiamo evincere che in questo stato il nostro pacco si troverà presso un centro di smistamento hub in attesa di essere smistato e inviato presso le sedi locali di competenza per la specifica area geografica in cui si deve effettuare la consegna.

Per quanto riguarda il tracking delle spedizioni, oltre a quella che abbiamo appena menzionato ci possono essere anche altre diciture, che andremo a spiegare nelle prossime righe.

Ad esempio, la dicitura spedizione tnt partita dalla sede mittente significa che il pacco è stato affidato al corriere spedizioni, ed è in viaggio verso un centro di smistamento locale, dal quale raggiungerà il centro di smistamento hub. Quando invece il pacco sarà passato attraverso il processo logistico del centro di smistamento hub, e raggiungerà la sede locale nel territorio del destinatario, la dicitura nel tracking diventerà spedizione arrivata in sede.

Ci sono poi una serie di diciture che vanno ad identificare diverse situazioni in cui il pacco si può trovare in prossimità del momento della consegna, come ad esempio la dicitura consegna prevista entro il termine della giornata, che va ad indicare che il corriere provvederà a consegnare il collo nelle mani del destinatario entro la fine della giornata lavorativa, e dunque generalmente in una fascia oraria che va dalle 09:00 alle 18:00. Quando la consegna darà andata a buon fine, invece, la dicitura del tracking cambierà in consegnato.

Tuttavia, sebbene il processo logistico messo in atto dalle aziende di spedizione miri a non far avere ritardi alle consegne, è possibile che ci siano dei fattori esterni che fanno sì che ci siano dei disguidi che rallentano la consegna, e anche in questi casi ogni situazione possibile possiede una dicitura associata che apparirà nel servizio di tracking.

Ad esempio, la dicitura tentativo di consegna va a significare che il corriere ha provato a consegnare il pacco all’indirizzo indicato dal mittente, ma il destinatario non era in casa. In generale, nella spedizione standard offerta dalla maggior parte dei corrieri sono compresi tre tentativi di consegna da effettuarsi in giorni diversi, e al terzo tentativo di consegna fallito il pacco verrà rispedito al mittente, e in questo caso la dicitura del tracking cambierà in preparazione per il rientro o simili.

La dicitura consegna riprogrammata, invece, significa che la data di consegna è stata modificata dal corriere rispetto a quella precedentemente indicata, e ciò può accadere a causa di malfunzionamenti, ritardi o scioperi che vanno a rallentare l’intero processo logistico. Se invece compare la dicitura pacco danneggiato, significa che durante il trasporto il pacco ha subito dei danni di qualche tipo, e il corriere sta effettuando le verifiche del caso per capire se sarà possibile comunque effettuare la consegna o meno.

In tutto il processo logistico affrontato da un collo in consegna, dunque, è fondamentale che il lavoro svolto dal centro di smistamento hub sia preciso e puntuale, per fare in modo che la consegna possa essere garantita all’interno dei tempi offerti dall’azienda di spedizione internazionale e senza che il pacco venga danneggiato nel trasporto.