telefono

L’assicurazione integrativa per le spedizioni con corriere espresso

Le spedizioni di pacchi, documenti e pallet con corriere espresso sono sempre assicurate, come prescritto dalla legge. In alcuni casi potrebbe essere interessante a chi spedisce aggiungere l’assicurazione integrativa al suo pacco, documento o pallet.

Quindi, vediamo i casi e come funziona questo meccanismo di assicurazione integrativa per la spedizione con corriere espresso in Italia e all’estero. 

Assicurazione integrativa per le spedizioni con corriere espresso

Assicurazione integrativa sulla spedizione

La legge italiana prevede che tutte le spedizioni siano coperte da assicurazione fino ad un certo valore. Nello specifico, l’articolo 1693 del Codice Civile stabilisce che il corriere sia responsabile per la perdita e il danneggiamento della spedizione. La sua responsabilità si estende dal momento del ritiro fino alla consegna.

Fanno eccezione i casi in cui il danno o la perdita avvengono per cause di forza maggiore. Queste cause includono:

  • terremoti;
  • tempeste;
  • incendi;
  • altri eventi naturali. 

Anche i casi dove l’imballaggio del pacco è la causa prima del danno oppure il danno o la perdita sono causa di azioni del mittente o del destinatario rientrano nelle eccezioni. 

A quanto ammonta il rimborso previsto per legge?

La legge prevede che il corriere rimborsi 1€ per chilo spedito in caso di perdita o danneggiamento della merce trasportata. Comunque il totale del rimborso con corriere espresso assicurato per legge non può superare gli 80€.

La Convezione Internazionale di Ginevra regola invece il trasporto internazionale. Anche in caso di danno o smarrimento della tua spedizione internazionale avrai diritto a un rimborso. La compensazione sarà di 8,33 DSP (Diritti Speciali di Trasporto) per chilogrammo lordo di spedizione.

Quando e come assicurare la tua spedizione?

Se spedisci merce di valore, l’indennizzo che prevede la legge in caso di danno o smarrimento non sarà sufficiente. In alcuni casi è quindi opportuno spedire usando un corriere espresso con assicurazione.

Se la tua spedizione rientra nelle seguenti tipologie, valuta l’acquisto di un’assicurazione integrativa:

  • merce dal valore molto alto: assicurati, però, che la merce che spedisci o ricevi non rientri tra quelle non assicurabili.
  • articoli il cui valore è semplice da provare: per richiedere un risarcimento dovrai provare il valore della merce. Conserva qualsiasi scontrino fiscale, fattura o documento che ne comprovi il valore.
  • merce delicata: se la tua spedizione include oggetti o articoli molto fragili, scegli un corriere espresso assicurato.

Quali tipi di assicurazione integrativa?

I vettori offrono formule diverse per assicurare la tua spedizione. Un’assicurazione integrativa prevede generalmente una delle seguenti opzioni:

  • assicurazione con franchigia: questa formula prevede un rimborso solo se il danno arrecato supera un certo valore. Ad esempio, con una franchigia di 100€ e un danno pari a 80€, non riceverai alcun rimborso;
  • assicurazione ad valorem: con questa opzione, la polizza avrà un costo corrispondente a una percentuale del valore della spedizione. Potrai, però, ottenere un rimborso pari al 100% del valore assicurato della merce;
  • premio unico: le soluzioni a premio unico prevedono un rimborso per chilogrammo di merce spedita. Il rimborso sarà superiore a quello obbligatorio per legge (1€/chilogrammo di merce, per un massimo di 80€).

Se stai pensando di assicurare la tua spedizione con corriere espresso, fai attenzione al contenuto della tua spedizione. Alcuni tipi di articoli, come merce dal valore inusuale, materiali preziosi o contanti, non sono assicurabili.

Anche se acquisti un’assicurazione integrativa, ricordati di imballare con cura la tua merce. Un imballaggio non adeguato potrebbe impedirti di ricevere un risarcimento in caso di danno o perdita della spedizione.

Ricezione della spedizione e firma con riserva

Una procedura legata all’assicurazione integrativa e al documento di trasporto è la firma con riserva. Se ricevi una spedizione hai il diritto di accettare un pacco con riserva. Dovrai specificare tale intenzione sul documento di trasporto che accompagna il pacco, in prossimità della firma.

Secondo l’articolo 1698 del Codice Civile, se accetti un pacco senza riserva sollevi il trasportatore da qualsiasi responsabilità sulla spedizione.

Comunicando al corriere espresso la firma con riserva potrai invece richiedere un risarcimento in caso di danno della spedizione.

Questa procedura è molto importante per tutte le parti coinvolte nel trasporto di un pacco. In caso di firma con riserva:

  • il mittente non avrà generalmente responsabilità in caso di danni alla spedizione;
  • l’acquirente potrà richiedere un indennizzo per danni ed eventualmente ricevere un rimborso;
  • il trasportatore potrebbe dover corrispondere un rimborso per il danneggiamento del pacco.
Potrebbero interessarti anche: