Come spedire elettrodomestici

Come spedire elettrodomestici

Quella di spedire elettrodomestici è una evenienza a cui può capitare di far fronte in diverse occasioni: si può decidere di acquistare un aspirapolvere e di spedire quello vecchio e usato ad una zia lontana, che potrebbe ancora farne buon uso; si può cambiare modello di televisione con uno di ultima generazione, decidendo di vendere quello vecchio che è ancora perfettamente utilizzabile; si può decidere di trasferirsi in un’altra città, senza sentire la necessità di cambiare i vari elettrodomestici e, quindi, necessitare di una spedizione di quelli di cui già si è in possesso e così via.

Ciò che c’è da sapere, però, per quanto riguarda la spedizione degli elettrodomestici, è che questi ultimi sono oggetti e prodotti molto delicati: per questo motivo, è necessario dedicare una particolare attenzione al momento dell’imballaggio. Inoltre, è altrettanto fondamentale scegliere una tipologia di spedizione che sia adatta a questa specifica tipologia di prodotto. In ultimo, anche il trasporto degli elettrodomestici spediti ha una importanza piuttosto rilevante.

Come vengono trasportati gli elettrodomestici

Rispondere a questa domanda è piuttosto semplice, dal momento che, in assenza di particolari richieste, gli elettrodomestici vengono trasportati come qualunque altro prodotto. In questo modo, però, potrebbe non essere garantita la sicurezza del pacco che viene spedito, contenente l’elettrodomestico in questione.

Esistono, quindi, due modalità di trasporto degli elettrodomestici durante una spedizione pacchi:

  • spedizione con corriere ordinario, il metodo sicuramente più economico, ma che prevede come sistema di trasporto quello dello stivaggio. Lo stivaggio è la modalità con cui, come dicevamo prima, vengono trattati quasi tutti i vari pacchi spediti e prevede che questi pacchi vengano – appunto – stivati, cioè incastrati tra di loro per fare in modo che all’interno del mezzo di trasporto ci entrino più pacchi possibili. Questo metodo presenta dei vantaggi sia per quanto riguarda gli spedizionieri, che con un solo carico possono trasportare molteplici pacchi, e per chi spedisce effettivamente il pacco, che può contare su una tariffa veramente vantaggiosa;
  • spedizione con corriere specializzato, il metodo meno economico, ma che assicura molto di più per quanto riguarda la sicurezza del pacco. I corrieri specializzati effettuano i trasporti utilizzando i pallet: questi pallet fanno in modo che i vari pacchi non risultino incastrati tra di loro (come nel caso del corriere ordinario) e vengono posizionati uno vicino all’altro. Questo fattore conferisce ai corrieri specializzati una maggiore garanzia di sicurezza del pacco e, probabilmente, fa sì che questo metodo sia il più adatto al trasporto e alla spedizione degli elettrodomestici.

Come spedire piccoli elettrodomestici

Gli elettrodomestici, oltre che per la loro funzione, si distinguono per le loro dimensioni: ecco perché faremo una distinzione tra la spedizione pacchi di piccoli elettrodomestici e la spedizione pacchi di grandi elettrodomestici.

Per quanto riguarda la spedizione dei piccoli elettrodomestici (anche nel caso di spedizioni internazionali), si può fare affidamento sui corrieri ordinari, che trasporteranno i piccoli elettrodomestici insieme a merce di altra tipologia. L’unica cosa di cui è opportuno preoccuparsi è, come sempre, l’imballaggio, che deve essere eseguito correttamente e perfettamente, al fine di proteggere l’elettrodomestico da eventuali danni e urti.

Per imballare un piccolo elettrodomestico, sono necessari i seguenti materiali:

  • una scatola esterna di cartone resistente e di dimensioni adeguate all’elettrodomestico da spedire;
  • del nastro adesivo;
  • un paio di forbici;
  • del materiale riempitivo, come per esempio il polistirolo;
  • della carta da imballaggio;
  • una o più buste di plastica.

Prima di procedere con l’imballaggio, qualora fosse possibile, è necessario smontare l’elettrodomestico nelle sue parti più piccole: queste parti andranno poi avvolte in più strati di pluriball e sigillate mediante del nastro adesivo. Per quanto riguarda la parte più grande dell’elettrodomestico, quella principale, va eseguito lo stesso procedimento. Gli accessori, invece, vanno chiusi in delle bustine di plastiche, che dovranno essere sigillate sempre con del nastro adesivo. Fatto questo procedimento, tutti i pezzi imballati e sigillati vanno inseriti all’interno della scatola di cartone; dopodiché bisogna procedere con il riempimento di eventuali spazi vuoti della scatola, procedimento che va effettuato tramite il polistirolo. A questo punto, la scatola può essere chiusa, avvolta con della carta da imballaggio e sigillata con del nastro adesivo. In ultimo, sulla superficie della scatola, vanno applicate le varie etichette di spedizione, utili ai fini della spedizione stessa e al corriere espresso che è stato selezionato (come, per esempio, il corriere TNT).

Come spedire grandi elettrodomestici

Per quanto riguarda la spedizione dei grandi elettrodomestici (che, esattamente come quelli piccoli, possono usufruire anche delle spedizioni internazionali), il consiglio è quello di rivolgersi a corrieri specializzati, che trasportano gli elettrodomestici attraverso i pallet, di cui parlavamo in precedenza.

Anche nel caso dell’imballaggio dei grandi elettrodomestici deve essere prestata particolare attenzione. I materiali utili per questa tipologia di imballaggio sono:

  • una o più scatole di cartone resistente, abbastanza grandi da contenere le diverse parti dell’elettrodomestico;
  • del pluriball;
  • delle buste di plastica;
  • un paio di forbici;
  • del materiale riempitivo (il polistirolo è sempre l’ideale);
  • del nastro adesivo;
  • della carta da imballaggio;
  • un bancale;
  • una reggetta in plastica.

Soprattutto nel caso degli elettrodomestici grandi, è necessario procedere (come per quelli più piccoli) smontando le varie parti dell’elettrodomestico in questione. Le parti più piccole possono essere inserite all’interno delle buste di plastica, che vanno chiuse perfettamente con del nastro adesivo, al fine di evitare che vadano perse. Per quanto riguarda la parte più grande dell’elettrodomestico, quest’ultima va avvolta in numerosi strati di pluriball, fissati sempre per mezzo del nastro adesivo. A questo punto, si può procedere inserendo tutte le parti dell’elettrodomestico all’interno della (o delle) scatola di cartone, che va riempita ulteriormente con del materiale riempitivo, cioè il polistirolo.

A questo punto, è necessario assicurare l’elettrodomestico così imballato al pallet, utilizzando il bancale e le reggette in plastica, le quali sono utili a tenere ulteriormente fermo il pacco. In ultimo, come nel caso precedente, vanno applicate le varie etichette utili alla spedizione.

In questo momento, non resta che attendere che il corriere selezionato venga a ritirare il pacco precedentemente imballato (secondo le modalità che abbiamo illustrato fino a qui) e che lo porti a destinazione.